I sostenitori di Crypto ritengono che il prezzo del bitcoin sia di nuovo fissato per il decollo

La recente corsa al rialzo della Bitcoin ha fatto emergere molte vecchie previsioni – e alcune nuove – sul futuro dei prezzi criptati.

La più grande moneta criptata ha avuto un bel 2020

La più grande moneta criptata ha avuto un bel 2020, dove dopo essere scesa sotto i 4.000 dollari ha marciato più in alto e ora rimbalza intorno ai 12.000 dollari. Ha visto un’ulteriore accettazione nella comunità degli investimenti tradizionali, ha sperimentato un „dimezzamento“ dove il tasso di Bitcoin Code creato è sceso del 50% a partire da maggio, e ha visto le correlazioni con l’oro salire ai record.

L’ambiente è cambiato in modo significativo rispetto alla grande rincorsa del bitcoin del 2017 – e al successivo „cripto inverno“. La comunità dei digital-asset tende verso il bullismo del bitcoin praticamente in ogni momento, ma ci sono indicazioni che l’aumento potrebbe essere più sostenibile questa volta con i sostenitori che sottolineano i vantaggi di una forma alternativa di denaro, mentre i governi aumentano gli stimoli sulla scia della pandemia del coronavirus.

La Bitcoin si avvicinerà al record di circa 20.000 dollari quest’anno, a nostro avviso, se seguirà il trend del 2016 Prima di tutto, c’è la crescente domanda da parte di alcuni dei maggiori operatori del mercato.

„Continuiamo a vedere un aumento dell’interesse da parte degli investitori istituzionali“, ha detto Henri Arslanian, leader globale della crittografia PwC a Hong Kong. „Gli investitori istituzionali sono ora in grado di ottenere l’accesso alle attività digitali attraverso molteplici attori che sono regolamentati, di livello istituzionale e che supererebbero qualsiasi test di due diligence operativa di qualsiasi investitore istituzionale. Questo non era il caso 18 mesi fa“.

Poi c’è il dimezzamento. JPMorgan Chase & Co dice che il valore intrinseco di bitcoin – che calcola utilizzando un approccio basato sul costo di produzione – è saltato per questo motivo. Mentre il prezzo di mercato è stato superiore alla stima del valore intrinseco di JPMorgan per gran parte del 2019 e all’inizio del 2020, le due misure erano state abbastanza vicine tra loro fino a un recente aumento del bitcoin.

Attenzione al divario

„Gran parte del divario tra il prezzo di mercato e il valore intrinseco è stato colmato da un calo di quest’ultimo, poiché i minatori hanno risposto con una combinazione di una diminuzione del tasso di hashish complessivo e di un miglioramento dell’efficienza, probabilmente a causa dello spegnimento delle piattaforme meno efficienti“, ha scritto lo stratega di JPMorgan Nikolaos Panigirtzoglou in una nota del 4 agosto. „Più recentemente, l’aumento del prezzo di mercato sembra averlo portato dal trading a circa il 10% di sconto sul costo di produzione a un premio di simile entità“.

E Mike McGlone di Bloomberg Intelligence ha esaminato il comportamento dei prezzi intorno all’ultimo dimezzamento per proiettare potenziali guadagni per il bitcoin. In un rapporto pubblicato all’inizio di questo mese ha detto che quest’anno il bitcoin dovrebbe toccare i 14.000 dollari, intorno ai massimi dell’anno scorso. Ma lui pensa che ci sia il potenziale per ottenere ancora di più.

„Il bitcoin sta rispecchiando il ritorno del 2016 al suo picco precedente“, ha detto McGlone all’inizio di giugno. „Quella è stata l’ultima volta che l’offerta si è dimezzata, e il terzo anno dopo un picco significativo“, ha detto. „Il Bitcoin si avvicinerà al picco record di circa 20.000 dollari quest’anno, secondo noi, se seguirà il trend del 2016“.

Poi c’è l’andamento demografico. Anche il Panigirtzoglou di JPMorgan ha detto che i millenniali stanno sostenendo il bitcoin, che la coorte vede come una valuta „alternativa“ rispetto al modo in cui gli investitori più anziani vedono l’oro. Questo sostegno generazionale è stato un tema di lunga data per Tom Lee di Fundstrat Global Advisors, che ha notato in un rapporto di gennaio che il gruppo erediterà 68 trilioni di dollari nei prossimi 20 anni.

Lee è un toro di bitcoin di lunga data che vede molteplici ragioni per cui la crittovaluta può muoversi più in alto – potenzialmente in modo esponenziale. Se i portafogli crittografati saliranno al 50% del Visa entro il 2030, il prezzo implicito del bitcoin sarà di 20 milioni di dollari, ha detto nello stesso rapporto – anche se ha sottolineato che si tratta di una proiezione, non di una previsione.

 

I sostenitori di Crypto ritengono che il prezzo del bitcoin sia di nuovo fissato per il decollo
Nach oben scrollen